FSC® ITALIA AWARD

Focus sulla migrazione alla ISO 45001:2018

Da 150 anni la passione per la vostra sicurezza

 

 

Focus sulla migrazione alla ISO 45001:2018 

OHSAS 18001 ISO 45001
. Introduzione . Introduzione
1. Scopo e campo di applicazione 1. Scopo e campo di applicazione
2. Riferimenti normativi 2. Riferimenti normativi
3. Termini e definizioni 3. Termini e definizioni
4. Requisiti del Sistema di Gestione OHSAS 4. Contesto dell’Organizzazione

5. Leadership e partecipazione dei lavoratori

6. Pianificazione

7. Supporto

8. Attività operative

9. Valutazione delle prestazioni

10. Miglioramento

ISO 45001 vs OHSAS 18001 – Cambiamenti Significativi

Qui di seguito è possibile trovare tutti i cambiamenti più rilevanti del passaggio dalla OHSAS 18001 alla ISO 45001. Qualora fossero necessarie ulteriori informazioni, i nostri esperti sono a completa disposizione per supportarti in questa fase di migrazione.

ARGOMENTO CAMBIAMENTO RILEVANTE
Contesto dell’Organizzazione Le Organizzazioni devono identificare tutti gli aspetti interni ed esterni che possono influire significativamente sui risultati attesi e comprendere le esigenze e le aspettative di tutte le parti interessate. Devono inoltre documentare il campo di applicazione ed impostare il confine del Sistema di Gestione in linea con gli obiettivi di business.

Con la ISO 45001, le Organizzazioni imparano a guardare oltre il proprio circoscritto ambito lavorativo ed espandono la visione del proprio Contesto. Mentre nella OHSAS 18001 tutto ruotava attorno agli aspetti della Salute e Sicurezza interni alla propria azienda, la ISO 45001 richiede una prospettiva di più ampia portata (es. fornitori, autorità, partner, ecc.).

Leadership La nuova struttura pone particolare enfasi sulla Leadership rispetto agli Standard precedenti. Questo significa che il Top Management ha ora maggiore responsabilità e coinvolgimento nel Sistema di Gestione per la Salute e la Sicurezza sui Luoghi di Lavoro, integrando i requisiti di tale Sistema nel processo Core Business dell’Organizzazione e limitandone le deleghe.
Partecipazione e Consultazione Sono stati migliorati i requisiti per garantire una reale partecipazione e consultazione dei lavoratori nelle decisioni rilevanti che riguardano l’Organizzazione.
Rischi ed Opportunità Le Organizzazioni devono identificare non soltanto i rischi per il proprio Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sui Luoghi di Lavoro, ma anche le opportunità per il miglioramento. Tali opportunità possono derivare ad esempio da cambiamenti organizzativi, dall’eliminazione dei rischi per la Salute e la Sicurezza sul luogo di lavoro, dall’adattamento delle condizioni di lavoro alle esigenze dei dipendenti, ecc.
Informazioni Documentate Nella nuova versione della Norma, il termine “informazione documentata” sostituisce i precedenti concetti di documento e registrazione.
Pianificazione e Controllo Operativo Sono stati implementati requisiti più dettagliati in merito alla gerarchia dei controlli, alla gestione dei cambiamenti, outsourcing, appalti, appaltatori, ecc.
Valutazione delle Prestazioni Le Organizzazioni devono valutare le azioni attuate in materia di Salute e Sicurezza sui Luoghi di Lavoro che possono avere un impatto su requisiti legali, sui controlli operativi, sui rischi ed opportunità e sulle prestazioni del Sistema, nonché sul raggiungimento degli obiettivi finali.
Valutazione della Conformità Vi è una maggiore attenzione sui requisiti di processo tra cui il mantenimento della consapevolezza e la comprensione dello stato di conformità del Sistema.
Controllo di gestione La nuova norma si concentra con maggiore dettaglio sugli input e gli output del Riesame.
Incidenti, Non-Conformità e Azioni Correttive Vengono presentati requisiti di processo più dettagliati per la gestione degli incidenti e delle non conformità. Il punto cruciale del nuovo Sistema, secondo la ISO 45001, diventa l’approccio basato sul rischio; tale approccio proattivo sostituisce l’azione preventiva e riduce la necessità di conseguenti azioni correttive.

 Dalla OHSAS 18001 alla ISO 45001 – la migrazione

Una buona preparazione è la base per ogni successo e miglioramento del business.

Qui di seguito sono riportati i passaggi fondamentali per ottenere un’agevole migrazione dalla OHSAS 18001 alla nuova ISO 45001.

Al fine di attivare un buon Sistema di Gestione per la Salute e Sicurezza sui Luoghi di Lavoro ISO 45001 è necessario:

  1. Acquisire familiarità con la nuova ISO 45001

Una corretta preparazione è la chiave del successo aziendale. Per sfruttare i vantaggi della ISO 45001 è necessario comprendere le modalità di applicazione dei requisiti dello Standard.

  1. Formazione

La formazione sui nuovi requisiti della ISO 45001 ti permetterà di acquisire tutte le informazioni necessarie ad effettuare la migrazione dalla OHSAS 18001 alla ISO 45001.

Mettiamo a vostra disposizione i nostri corsi di aggiornamento, non esitare a contattarci.

  1. Comunicazione interna

La comunicazione interna è la base per applicare il nuovo Standard con successo. Assicurati che tutto lo staff sia informato sulla migrazione dalla OHSAS 18001 alla ISO 45001. Il passo successivo è quello di creare un team di progetto che si occuperà della realizzazione e attivazione del Sistema.

  1. Project Team

Condividi le azioni con tutto il tuo staff e mantienilo informato sugli obiettivi e sul loro ruolo. E’ necessario lavorare in team ed elaborare adeguati piani di progetto per migliorare l’efficienza lavorativa e la motivazione di tutte le risorse coinvolte.

  1. GAP Analysis

Una GAP Analysis iniziale è il passo successivo. Scegli una auditor affidabile e imparziale (o richiedilo a TÜV NORD Italia) ed effettua una valutazione completa dello stato del Sistema di Gestione attuale in relazione ai requisiti della norma ISO 45001.

Se decidi di chiedere a TÜV NORD Italia, saremo lieti di inviare un nostro auditor per svolgere tale GAP Analysis e fornirvi un audit report completo.

Tale azione preventiva deve essere intrapresa su ogni area aziendale. Il risultato della GAP Analysis permette infatti di ottenere una panoramica reale delle aree e delle attività che devono essere migliorate, prima di richiedere l’Audit di terza parte ISO 45001 per completare la migrazione. È

  1. Piano di Migrazione

Infine, il tuo Project Team dovrebbe elaborare un Piano di Migrazione dalla OHSAS 18001 alla ISO 45001 per avere una chiara visione del progetto che si intende realizzare.

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a contattare i nostri uffici o scriverci all’indirizzo: sistema@tuev-nord.it